La voce invisibile

Nell’Abisso mi tuffo e nel Sentiero invisibile mi affido.

Dove vado non so, ma imparo l’Arte dell’Ascolto attento affinché tutte le sfumature del Viaggio vengano assaporate. Mi è stato dato un codice per distinguere gli opposti, “IL BENE E IL MALE”. Con questo codice mi è stato detto adesso vivi, non per Essere il Bene e il Male ma per osservare queste due grandi correnti di forze e trascendere nell’ Ascoltare.

Ascoltare il grande regno che emerge dal diventare consapevole della corrente che da un unico seme e che solo in seguito ha originato il male e il bene. E’ una corrente che tiene in sé due codici ma il suo compito è Essere il trasformatore invisibile che mette in movimento.

Si espande e si comprime e vuole solo ESSERE INVISIBILMENTE PERCEPITO dalla Consapevolezza.

Buongiorno e Buonasera VITA.